Osho: Gautama il Buddha.

Gautama il Buddha sta camminando per strada. Una mosca si posa sulla sua testa e lui muove meccanicamente la mano e la scaccia, mentre continua a parlare con Ananda, il suo discepolo. Improvvisamente si ferma, perché ha compiuto quel gesto della mano senza consapevolezza. E per lui quella è l’unica cosa sbagliata nella vita – fare qualcosa inconsapevolmente, anche solo muovere una mano, anche se non hai fatto male a nessuno.

Così si ferma e di nuovo porta la mano in quella posizione, come per mandare via la mosca – anche se quella non c’è più. Ananda ne è sorpreso e gli dice: “La mosca l’hai scacciata dal tuo viso già da tempo. Che fai ora? Non c’è più”. Buddha risponde: “Ho mosso la mano meccanicamente, è stato un errore. Ora lo faccio come avrei dovuto farlo, per insegnare a me stesso una lezione, così che una cosa del genere non mi accada più. Ora muovo la mano in piena consapevolezza. La mosca non è importante. È importante che nella mia mano ci sia consapevolezza, grazia, amore e compassione. Ora va bene”.

Osho

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *