La Cannabis può guarire le ferite?

Lunedì 6 febbraio 2017

Un uomo di nazionalità canadese di 44 anni malato di cancro si è affidato al Dottor Vincent Maida, professore associato del Division of Palliative Care at the University of Toronto per trovare un trattamento al suo dolore cronico. Precedentemente aveva fatto uso di farmaci e di oppiacei: i primi non portavano nessun miglioramento e i secondi gli stavano causando effetti collaterali. Hanno deciso quindi di iniziare una terapia a base di Cannabis. Il medico gli prescrisse la Marijuana da assimilare tramite vaporizzatore: la cura non solo apportò giovamento al dolore, ma gli permise di abbassare la quantità di oppiacei.
Successivamente il cancro gli causò una ferita sulla guancia che la erose, rendendo impossibile l’assunzione della Marijuana. Decisero quindi di applicare sulla ferita olio di Canapa 4 volte al giorno per un mese. Il dolore si affievoliva dopo 10 minuti e l’effetto durava per le due ore successive ma soprattutto, la dimensione del foro si era ristretta del 5%.
Solo uno studio finora prendeva in considerazione la possibilità che la Cannabis potesse trattare le ferite ed era inerente alle cellule dell’intestino e svolto in laboratorio.
Purtroppo l’uomo è deceduto dopo un mese dall’inizio della cura a causa di complicazioni del suo stato di salute, ma lascia dietro di sé un’importante testimonianza di quanto ancora ci potrebbe essere da scoprire sulla Marijuana.
 http://www.dolcevitaonline.it/la-cannabis-puo-guarire-le-ferite/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *