Danza con le mani

15 DICEMBRE 2015


Siedi in silenzio e lascia che le tue dita si muovano da sole. Il movimento deve nascere dentro di te. Non cercare di controllarlo dall’esterno, per cui tieni gli occhi chiusi. Lascia che l’energia fluisca sempre di più nelle mani.

Le mani sono profondamente collegate con il cervello, la mano destra con l’emisfero sinistro, la sinistra con l’emisfero destro. Se lasci alle mani totale libertà di espressione, si rilasseranno moltissime tensioni accumulate nel cervello. 

Questa è la tecnica migliore per rilassare il meccanismo cerebrale, le sue repressioni, l’energia non utilizzata. Le tue mani sono adattissime allo scopo. A volte ti accorgerai che si alza la mano destra, a volte la sinistra. Non importa nessuno schema, l’energia determinerà da sola il gesto. 

Quando l’emisfero sinistro del cervello vuole liberare energia, assumerà una forma; mentre l’energia liberata dall’emisfero cerebrale destro ne avrà un’altra.

Attraverso i gesti delle mani puoi entrare in meditazione profonda. Siedi semplicemente in silenzio, gioca, lascia libere le mani e rimarrai sorpreso: è una magia! Non occorre saltare, dimenarsi e fare molta meditazione dinamica. Le tue mani saranno sufficienti.

Osho

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *