La consapevolezza dell’hara

Risultati immagini per La consapevolezza dell'hara

 Quando non hai nulla da fare, siediti semplicemente
 in silenzio, muoviti all’interno e focalizzati sulla
pancia, nel centro conosciuto come hara, esattamente
due dita al di sotto dell’ombelico, e resta centrato lì.
Questo semplice esercizio creerà un’incredibile
centratura delle tue energie vitali: devi semplicemente
osservarlo e inizierà a funzionare; inizierai a
sentire che tutta la vita ruota intorno a quel centro.

 È dall’hara che la vita inizia ed è dall’hara che la
vita finisce. Tutti i nostri centri corporei sono molto
distanti, l’hara si trova esattamente nel centro; è lì
che noi siano equilibrati e radicati. Pertanto, nel momento
in cui si diventa consapevoli dell’hara, iniziano
ad accadere molte cose.

Per esempio, più ricordi l’hara, minore sarà l’agitarsi
di pensieri nella mente. Pensare, il processo del
pensiero, si ridurrà sempre di più, accadrà automaticamente,
poiché l’energia non si sposterà nella testa:
andrà nell’hara.

 Più pensi all’hara, più ti concentri lì, più vedrai
sorgere in te una disciplina. Viene naturalmente,
non la dovrai forzare. Più diventi consapevole del
centro dell’hara, meno sarai spaventato dalla vita e
dalla morte, poiché quello è il centro della vita e della
morte.
Quando sarai sintonizzato nell’hara, potrai vivere
con coraggio. Il coraggio scaturisce da quel centro.
Questo intero processo sarà dunque accompagnato
da un minor pensare, da più silenzio, da un maggior
 numero di azioni libere da controllo, da una disciplina
naturale, da coraggio, radicamento e centratura.

 Osho

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *