Osho: Liberare la tigre



 La vita è un fenomeno immenso, è impossibile tenerla

sotto controllo. Se la vuoi veramente controllare,

dovrai ridurla al minimo, solo in quel caso la potrai

controllare; in caso contrario, la vita è selvaggia;

selvaggia come le nuvole e la pioggia e la brezza e

gli alberi e il cielo.

  
Ebbene, la sera inizia a praticare questa meditazione.

 Sentiti come se non fossi affatto un essere umano.

Puoi scegliere qualsiasi animale ti piaccia. Se ami i

gatti, andranno benissimo; se ti piacciono i cani, ottimo…

oppure puoi essere una tigre – maschio o

femmina! – qualsiasi cosa andrà bene.

Scegline uno, ma poi non cambiarlo più: diventa

 quell’animale. Cammina nella tua stanza a quattro

zampe e diventa quell’animale.

 Per quindici minuti goditi quanto più possibile

questa fantasia. Abbaia come se fossi un cane, e fa’

qualsiasi cosa ci si aspetterebbe da un cane, e fallo

totalmente! Goditi quella situazione e non controllare

nulla: un cane non può controllare alcunché – un cane

rappresenta la libertà assoluta – per cui esprimi

qualsiasi cosa affiori in quel momento.

 Durante questo esercizio non tirare in ballo alcun

elemento umano di controllo. Sii veramente un cane,

in tutto e per tutto! Per quindici minuti gironzola per

la stanza, abbaia e salta di qua e di là. Persevera per

sette giorni, senza interruzioni; questo metodo ti aiuterà moltissimo.

 Se sei troppo beneducato e troppo civilizzato, la

cosa potrebbe storpiarti, condizionando le tue azioni.

Hai bisogno di un po’ più di energia animale. Un

eccesso di civilizzazione è qualcosa di paralizzante.

 A piccole dosi è ottima, ma un eccesso è molto pericoloso.

Si dovrebbe conservare sempre la capacità di essere un animale.

Se riesci a imparare a essere un po’ selvaggio, tutti i tuoi problemi scompariranno.

 Inizia dunque questa sera stessa, e goditi questo metodo!

Osho: La Verità che Cura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *