Ripulire la confusione


 Se sei confuso, lascia che la confusione esista; non
cercare di districarti, non tentare di mettere a fuoco
le cose, perché in questo momento di caos, qualsiasi
cosa farai non ti servirà a nulla.
Limitati a osservare.
  
E la sera, ogni sera, prima di andare a dormire,
puoi iniziare a fare questa meditazione.
Siediti sul letto – siediti in modo del tutto rilassato
-chiudi gli occhi e percepisci il corpo che si rilassa. Se
inizia a piegarsi in avanti, lascialo fare; potrebbe farlo,
potrebbe voler assumere una posizione fetale, simile a quella che ha un bambino nel ventre della madre.
Se senti di farlo, sistemati in una posizione fetale:
diventa un feto nel ventre della madre.
 A quel punto, limitati ad ascoltare il tuo respiro,
non fare altro. Ascoltalo semplicemente: il respiro
che entra e il respiro che esce; il respiro che entra e il
respiro che esce… non sto dicendo di verbalizzare
questo processo; sentilo semplicemente, mentre entra; e sentilo, mentre esce.
 Senti semplicemente il tuo respiro e in quella percezione
sentirai affiorare un incredibile silenzio e una sublime chiarezza.
 Fa’ questo esercizio per dieci o venti minuti – da
un minimo di dieci a un massimo di venti minuti poi va’ a dormire.
 Lascia semplicemente che le cose accadano, come se non fossi tu ad agire. 
Osho: La verità che cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *